Bergamo, 10 novembre 2017 - Parte sabato la prima settimana dei poveri inaugurata dalla Caritas diocesana bergamasca. L’iniziativa, che coinvolge oltre 140 parrocchie della provincia, comprende la tradizionale Raccolta di San Martino, prevista sabato 11, e la Giornata mondiale dei poveri istituita da Papa Francesco, il 19 novembre. "Questa settimana punta a creare momenti di incontro e di amicizia, di solidarietà e di aiuto concreto verso i più poveri, per amare non a parole ma con i fatti. Per questo motivo un momento importante della settimana è il pellegrinaggio ad Assisi per cinquanta ospiti dei dormitori e delle mense Caritas" sottolinea don Claudio Visconti, direttore Caritas.

DALL’11 AL 19, tutti i cittadini di Bergamo e provincia potranno avvicinarsi al mondo dei poveri attraverso la mostra, allestita in collaborazione con il Comune di Bergamo, nell’ex carcere di Sant’Agata: è l’esposizione Fame di Sabine Delafon, dal respiro internazionale.

Non solo: il “Muro dei poveri”, un’installazione che resterà dal 16 al 18 novembre davanti alla stazione ferroviaria, rappresenterà un simbolo fisico della povertà che non è solo negli altri ma anche dentro ciascuno di noi. La celebrazione della Messa parrocchiale domenicale sarà il luogo privilegiato per vivere questa giornata, mentre a livello diocesano è in programma un incontro formativo, con tutti i gruppi caritativi sul Padre Nostro, che si concluderà con la Santa Messa presieduta dal vescovo di Bergamo Francesco Beschi, alla Casa del Giovane.