Dalmine (Bergamo), 19 aprile 2017 - Era ricercato per un tentato omicidio commesso nel 2013 a Torino, in un locale di corso Francia. Latitanza finita per un albanese di 34 anni, clandestino, rintracciato e arrestato la notte scorsa  dai carabinieri di Treviglio in una sala giochi di Dalmine. Il 34enne deve scontare un residuo pena di 3 anni e 4 mesi. Nell'ottobre 2016 era stato anche espulso coattivamente dal territorio nazionale su disposizione della prefettura di Brescia, ma era rientrato in Italia, incurante dell'ordine di carcerazione che pendeva sulla sua testa. L'identità dell'albanese è stata accertata solamente dopo l'acquisizione delle impronte digitali, visto che aveva dei documenti falsi. L'uomo è stato trasferito nel carcere di via Gleno.