Bergamo, 8 maggio 2017 - Dopo la caduta di detriti dal ponte ferroviario della linea Bergamo-Lecco, a Cisano Bergamasco, il 14 marzo e il 26 aprile, il senatore della Lega Nord Paolo Arrigoni ha presentato un'interrogazione al ministro dei Trasporti Graziano Delrio. "Caduta di massi e calcinacci che ha messo in allarme il sindaco Andrea Previtali e destato viva preoccupazione nella popolazione locale, memore del ripetuto crollo di ponti e viadotti iniziato sei mesi fa con il tragico incidente del ponte di Annone - ha detto Arrigoni - Al sindaco, che ha fatto richiesta specifica di un collaudo statico del ponte costruito ben 155 anni fa, non sono sufficienti le rassicurazioni di Rfi, che si è limitata a segnalare che durante i sopralluoghi effettuati non si è rilevata alcuna criticità di natura statica dell'opera", spiega il parlamentare.

"Per questo nei giorni scorsi ho presentato l'interrogazione al ministro Delrio - ha concluso - invitandolo ad adoperarsi affinché Rfi riveda la tipologia dei lavori in programma per il ponte ferroviario della linea Bergamo-Lecco, prevedendo, oltre
ai lavori di sistemazione dei cordoli di coronamento, anche lavori più risolutivi di consolidamento strutturale del ponte, e comunque il taglio dell'edera che indebolisce le strutture del manufatto, e provveda all'effettuazione di una perizia statica delle strutture e all'emanazione di un certificato di collaudo statico del ponte".