Bergamo, 19 giugno 2017 - Ha un enorme bagaglio culturale, insegna con amore ai bambini disabili e sogna di diventare Miss Italia. E’ la signorina Emma Parigi, 180 centimetri di raffinata bellezza, capelli e occhi castani. Emma, 25 anni, vive a Entratico con mamma Marzia, papà Aurelio e il fratello Federico. Emma ha recentemente debuttato sulla passerella di Miss Italia sfiorando la qualificazione alle finali regionali. E’ un obiettivo che può centrare in tempi brevi. La miss di Entratico è laureata in scienze dell’educazione della prima infanzia e in novembre probabilmente aggiungerà al palmares anche la laurea in scienze pedagogiche.

Oltre a studiare, Emma lavora: assiste i bambini portatori di handicap, esercitando più per vocazione che per professione: «Educo ragazzi in condizioni di vulnerabilità – spiega miss Parigi, che in passato ha giocato a volley nella Foppapedretti di Serie B 2– cercando di far emergere possibilità e doti che ognuno comunque possiede. Vivo emozioni enormi e ottengo soddisfazioni grandissime. Incredibile: è più quello che i bambini disabili danno a me di quanto io dò a loro». In passato Emma ha studiato danza, oltre a frequentare il liceo a Trescore Balneario. «Approdo a Miss Italia relativamente tardi – spiega Emma, tifosa dell’Atalanta – poiché prima ho pensato a crearmi un futuro, concentrandomi sullo studio. Il livello di competitività di Miss Italia è molto elevato, richiede tanta concentrazione. Grazie ai miei genitori, di cui sono orgogliosa, prima mi sono creata un futuro con le quasi due lauree. Ora che ci sono riuscita posso dedicarmi al più importante dei concorsi di bellezza. Anch’io sogno di fare la modella o l’indossatrice».