Bergamo, 18 marzo 2017 - Un capocantiere in servizio sull'autostrada A4 è stato rinviato a giudizio dal gup Ilaria Sanesi con l'accusa di omicidio colposo perchè - secondo le accuse - non avrebbe segnalato in modo adeguato la presenza dei lavori.

L'udienza è stata fissata per il 5 luglio. L'incidente si verifico nella notte tra il 18 e il 19 dicembre scorsi. Nell'incidente perse la vita 30enne di Adro (Brescia), Roberta Gipponi, maestra dell'asilo.