Bergamo, 7 aprile 2017 -  Una giornata all'insegna della natura e della bellezza. La propongono per sabato 8 aprile l'Orto Botanico Lorenzo Rota di Città Alta, che coinvolge nell'iniziativa anche la sua sezione di Astino.  Sono infatti 2mila i tulipani che, dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 18, saranno esposti nella sezione di Bergamo Alta dell'Orto, una esplosione di colori e di forme, con oltre 60 varietà differenti (ingresso libero). Alla sala Refettorio del monastero di Astino, invece, dalle 9,15 alle 12,30, è in programma il convegno "Bergamo Città dei mille orti - Nuove visioni per gli Orti Urbani, sociali e collettivi della città": una mattinata organizzata da Palazzo Frizzoni, Associazione Orti nel Parco e Orto Botanico Lorenzo rota per ragionare sulla presenza di rti a Bergamo, sui nuovi orti urbani del Comune di Bergamo e sui progetti futuri della struttura di Città Alta. Ospite d'eccezione, sarà Mary Clear, chiamata a presentare "incredible Edible, l'esperienza inglese di Todmorden, la città autosufficiente in frutta e verdura.

La giornata proseguirà alla Valle della biodiversità di Astino con un pomeriggio che prevede alle 15 "Semina partecipata di mais antichi del Nord Italia", a cura della Comunità del Mais spinato di Gandino; dalle 15 alle 18 "introduzione all'orto biointensivo", con dimostrazioni pratiche sulla preparazione del terreno, a cura di Angelo Mora, Orazio Rossi e Giovanna Rota, della comunità Chaquitaccla; alle 15,30 "L'orto dei bambini", laboratorio condotto da Francesca Gambirasi, operatrice educativa dell'Orto Botanico, un'occasione per diventare protagonisti nella Valle della Biodiversità seminando e piantando in uno spazio dedicato ai piccoli coltivatori; dalle 15,30 alle 17,30 "Arte in erba", osservazione naturalistica e disegno botanico all'acquerello per adulti e ragazzi, a cura di Cinzia Invernizzi, di Ori nel Parco.