Bergamo, 14 giugno 2017 - Conoscere e diffondere le opere e la vita di Gaetano Donizetti e risvegliare l'orgoglio verso l'arte del musicista conosciuto e apprezzato in tutto il mondo. E' questo il principale obiettivo di "Donizetti night", l'evento, giunto alla terza edizione, in programma sabato 17 giugno, quando parole, musiche, immagini e colori animeranno le strade, i chiostri e le piazze di Bergamo, dove saranno presenti 23 palcoscenici diversi allestiti per ospitare 92 appuntamenti fra musica, parole e danza realizzati da 690 artisti. La programmazione artistica è suddivisa in tre macro aree tematiche: "Donizetti da salotto" (piazzetta S.Spirito-via Tasso); "Donizetti da favola", riservata ai più piccoli nella zona del teatro Donizetti che sarà aperto al pubblico per una visita guidata; e "Donizetti da strada", da via Vittorio Emanuele a largo rezzara, per la programmazione pop, innovativa e sperimentale. Sul Sentierone, invece, sarà presente l'"Isola del Gusto", promossa dalla Fondazione Donizetti in collaborazione con il Duc Bergamo, Ascom e Confesercenti che, in 15 postazioni, proporrà specialità gastronomiche ispirate a Donizetti e al territorio. Quattro gli appuntamenti imperdibile.

Dalle 19 alle 19,30 al Donizetti 8ingresso con donazione libera per il restauro del teatro cittadino), "Il Teatro delle Meraviglie", ultima occasione per ammirare il teatro prima della chiusura per i lavori di restauro; alle 21, nella corte della biblioteca Caversazzi, "Il castello degli invalidi" (posto a sedere 10 euro), l'opera onizettiana che si credeva perduta, la cui riscoperta è curata da Paolo Fabbri, direttore scientifico della Fondazione, che sarà sul palco con l'attore bergamasco Maurizio Donadoni; alle 22, sul palcoscenico allestito in viale Roma, ai piedi della Torre dei Caduti, arriverà a Bergamo "Gaetano Donizetti ovvero Matti da slegare" di e con Elio e Francesco Micheli; a mezzanotte, infine, 2La notte del campanello, sleep concert", al teatro Donizetti: per la prima volta al mondo in un teatro storico, concerto per pubblico dormiente nella platea priva delle poltrone: otto artisti internazionali che spaziano dall'improvvisazione alla musica lirica fino all'elettronica, accompagneranno per 9 ore i sogni del pubblico, disposti lungo il perimetro della platea e con una diffusione circolare del suono, alternandosi nelle diverse fasi del sonno. Lo spettacolo prende spunto dall'opera di Donizetti "Il campanello di notte".