Songavazzo (Bergamo), 5 agosto 2017 - Tutto pronto per la Magut Race, la pazza corsa dei muratori, organizzata a Songavazzo, in provincia di Bergamo, e alla sua seconda edizione. La gara, organizzata dalla Fly-up-sport di Mario Polletti e patrocinata dal comune di Songavazzo, è aperta a tutti coloro che, portando in spalla un sacco di cemento da 25 chili, vorranno provare a battere il record, di 2 minuti e un secondo, ottenuto l’anno scorso da Simone Poloni, cimentandosi in una prova sprint in salita. Domemica 6 agosto, alle 17.30, tutti in fila per l’inizio della sfida, con partenze singole cronometrate.

Partecipare è semplicissimo, basta recarsi in via Pineta 71, a Songavazzo, alle 15.30 e iscriversi direttamente sul posto, al costo di 15 euro. Ad ogni gareggiante sarà dato il pacco gara della Magut race, comprendente una t-shirt Italcement, e un buono pizza-birra offerto dal ristorante la Barella, dove - a gara terminata - proseguirà la serata, con cena e premiazioni. Al via della gara, riconferma la presenza il re dello skyrunning, Mario Poletti, finisher del Gran Trail Orobie, spalleggiato dal ciclista Paolo Savoldelli, vincitore di due Giri d’Italia. Entrambi i campioni daranno non poco filo da torcere a tutti i magut che, col cemento in spalla, si faranno i muscoli, in un tragitto breve ma ripidissimo: solo 150 metri in salita, con 50 metri di dislivello, all’interno della pineta.

Sarà il gruppo Italcementi a fornire ai partecipanti la “materia prima” indispensabile per la gara, il prodotto i.pro Pavi forte, un cemento classico molto apprezzato dai magut per il lavoro in cantiere. «Una gara pazza ed entusiasmante, che ha coinvolto, già nella prima edizione dell’anno scorso, centinaia di partecipanti e tifosi» ha commentato il sindaco di Songavazzo, Giuliano Covelli.