Bergamo, 2 dicembre 2017 - E' terminata con un pareggio di 1-1 la sfida tra Torino e Atalanta, gara valida per la 15/a giornata di Serie A. Al vantaggio di N'Koulou al 45' del primo tempo replica Ilicic al 9' della ripresa. Entrambe le squadre salgono così a 20 punti in classifica.

Il Torino, stasera in maglia verde per commemorare la tragedia che colpì la Chapecoense ad un anno dal disastro aereo in cui persero la vita molti esponenti del club tra giocatori e staff, ha perso dopo un quarto d'ora Ansaldi per un problema muscolare al quadricipite della coscia destra e solamente al 24' ha fatto registrare la prima conclusione di una certa rilevanza, quella su punizione dai 30 metri di Ljajic che di interno destro e' finita sul fondo. Dopo una prima mezz'ora in cui le due squadre hanno faticato a imbastire trame di giocointeressanti, e' stato il Toro ad insistere davanti alla porta di Berisha, prima con Obi sulla cui conclusione da sinistra ha compiuto un mezzo miracolo Berisha quindi ancora con Ljajic che in
una mischia in area e' riuscito a calciare trovando ancora il portiere atalantino sulla sua strada, bravo a respingere con un grande riflesso. In un finale di primo tempo in cui l' Atalanta ci ha provato con il 'Papu' Gomez, che da sinistra si e' accentrato ma sulla cui conclusione Sirigu ha parato in due tempi, e' stato il Torino a passare: al 45', calcio d'angolo di Ljajic e testa di N'Koulou che ha anticipa Caldara mettendo alle spalle di Berisha e siglando cosi' il suo primo gol in Serie A.

All'intervallo dev'essere stato Gasperini ad aver fatto un gran lavoro nello spogliatoio dell' Atalanta perche', complice anche l'ingresso di un attivo Ilicic, l'undici nerazzurro ha preso in mano le redini della gara e alla prima occasione ha rimesso le cose a posto proprio con il neo entrato. Al 9', Petagna ha imbeccato con una grande verticalizzazione Ilicic che ha controllato e incrociato mettendo la sfera sotto la traversa con una gran bordata di sinistro. Dopo un primo tempo abbastanza noioso, la sfida e' diventata all'improvviso divertente, tra due squadre che hanno cercato ripetutamente il raddoppio e, al 24', ci e' andata vicino la 'premiata' ditta Petagna-Ilicic, con apertura del primo, mancato colpo di testa del secondo e palla che ha sfiorato il palo alla destra di Sirigu. Il palo l'ha sfiorato anche Belotti al 30' con una conclusione dal limite. L'ultima grande occasione e' stata ancora dell' Atalanta, con Spinazzola che prima ha calciato dall'interno dell'area di rigore trovando la ribattuta di un difensore granata quindi si e' visto respingere la conclusione da Sirigu.

GASPERINI -  Gian Piero Gasperini ha commentato ai microfoni di Sky Sport il pareggio per 1-1 della sua Atalanta a Torino nella quindicesima giornata di campionato: "Abbiamo fatto un primo tempo orribile ma nel secondo avevamo la partita in mano. Nel finale abbiamo anche rischiato su Belotti, pero' il secondo tempo e' stato molto buono". Su Ilicic, autore del pari, Gaspetini ha aggiunto: "Il talento di Ilicic e' straconosciuto, deve star bene, quando ha condizione e' devastante, quando cala scade. Non riesce ad avere una via di mezzo e va in difficolta'. Quando lo sfrutti nei momenti migliori e sta bene,e' un giocatore importante. Adesso che ha 29 anni e al meglio della sua maturita' psico-fisica. Qui a Bergamo sta facendo cose importanti, ma bisogna sapere che puo' avere giornate meno proficue. Io cerco di portarlo a uno standard migliore possibile. Puo' diventare una carta fondamentale anche dalla panchina, non solo dall'inizio". Sul secondo tempo diverso, Gasperini ha aggiunto: "Nel primo tempo abbiamo fatto fatica ad adattarci a questo campo ghiacciato, freddo e molto veloce. Abbiamo alzato troppo la palla e invece era un campo ideale per giocare palla a terra. Nei fondamentali non riuscivamo a fare tre passaggi di fila. L'intervallo ci e' servito per ritrovare un po' di linee di gioco, sapevamo dove poter uscire, dove poter trovare spazio". Sulla sostituzione di Petagna che stava giocando bene, Gasperini ha spiegato: "Non l'ho sostituito per demerito, ma a venti minuti dalla fine ho messo un attaccante che con la sua freschezza poteva dare fastidio". Sulla partecipazione alle coppe e sui molti impegni, Gasperini ha concluso: "Effettivamente porta via molte risorse nervose, ma in determinati momenti le squadre che vincono nelle coppe trovano spinta ed entusiasmo anche in campionato. Io credo che sia meglio giocarle, per noi soprattutto se abbiamo la possibilita' di giocare il lunedi' in campionato".
 

TORINO (4-3-3): Sirigu 6; De Silvestri 6, N'Koulou 6.5, Burdisso 6, Ansaldi sv (15' pt Barreca 6); Baselli 5.5, Rincon 6, Obi 6 (27' st Boye' sv); Falque 5.5 (35' st Edera sv), Belotti 5.5, Ljajic 6. In panchina: Ichazo, Milinkovic-Savic, Molinaro, Valdifiori, Acqua, Gustafson, Berenguer, Moretti, Lyanco.
Allenatore: Mihajlovic 6
ATALANTA (3-4-2-1): Berisha 6; Toloi 6, Caldara 5.5, Masiello 6; Hateboer 6, Cristante 6, Freuler 5.5, Spinazzola 6; Kurtic 5.5 (1' st Ilicic 6.5), Gomez 6; Petagna 6.5 (27' st Cornelius sv). In panchina: Gollini, Rossi, Paolomino, Orsolini, Gosens, Vido, Castagne, Mancini, Haas, Schmidt.
Allenatore: Gasperini 6
ARBITRO: Tagliavento di Terni 6
RETI: 45' pt N'Koulou, 9' st Ilicic
NOTE: serata fredda, terreno in buone condizioni. Ammoniti: Obi, Masiello, Baselli, Toloi. Angoli: 7-6 per l' Atalanta. Recupero: 2', 3'.