Bergamo, 15 ottobre 2017 - L'Atalanta domina un tempo, trovando un gol (Cristante) e sprecando tante occasioni per il raddoppio; Giampaolo pero' rivoluziona la Samp con due cambi (Caprari e Linetty) e dopo l'intervallo inizia un'altra partita, che vede i blucerchiati in dominio pressoche' assoluto e tre volte in gol. Inizia Zapata, poi proprio Caprari e Linetty: il Ferraris sorride, finisce 3-1.

In avvio Berisha rischia di combinarla grossa, poi rimedia su Quagliarella, scelto da Giampaolo come partner di Zapata (alle loro spalle agisce Ramirez); l'Atalanta si rialza subito e chiude la Samp nella propria trequarti, costringendo Puggioni al doppio intervento su Ilicic e Freuler, mentre Cristante - scelto come trequartista dietro lo sloveno e Petagna, panchina invece per Gomez - calcia male sull'azione di Ilicic. Non trova ritmo la Samp, cosi' l'Atalanta al 21' passa: sul cross di Spinazzola, Torreira anticipa Puggioni e infila, di testa, il secondo gol di fila dopo quello alla Juve. Nerazzurri con merito avanti e a un passo dal raddoppio al 25', ancora con lo scatenato Cristante, letale con i suoi inserimenti: destro sottomisura, solo esterno della rete per l'ex Milan e Palermo. Sprazzi blucerchiati: Quagliarella per Zapata, Ramirez anticipato da Masiello, poi Berisha mura il colombiano ispirato da Praet. Giampaolo boccia all'intervallo Ramirez e Verre, dentro Caprari e Linetty, ma e' sempre l'Atalanta in grande spolvero: Ilicic libera Cristante, il suo sinistro viene deviato in corner sul piu' bello.  I tanti sprechi tengono in vita la Samp, che la ribalta in tre minuti: al 56' l'1-1 lo firma Zapata, che approfitta di un'azione caparbia di Quagliarella, quindi il vantaggio ligure con Caprari, tuffo di testa sul cross di Strinic innescato da Zapata. E allora dentro Gomez per De Roon, e il Papu impegna subito Puggioni (64')prima di servire un bel pallone per la testa di Hateboer (facile per il portiere doriano). Spazio anche a Cornelius ma (per Petagna) ma il danese non tocca neanche il pallone che la Samp cala il tris: Praet per Linetty, splendido destro e Berisha va di nuovo ko. Puggioni e' di nuovo attento sull'incursione di Freuler mentre osserva immobile l'incornata di Cornelius e il mancino improvviso di Gomez. In contropiede Zapata e Quagliarella vanno vicini a un poker che sarebbe stato oggettivamente troppo pesante, mentre Puggioni si supera su Cornelius: finisce 3-1, la Samp riscatta la scoppola di Udine, l'Atalanta dopo il bel pari con la Juve invece paga troppe ingenuita'. Giovedi' l'Europa League per rialzarsi subito.

SAMPDORIA-ATALANTA 3-1 (0-1)
Sampdoria (4-3-1-2): Puggioni; Bereszynski, Silvestre, Regini, Strinic; Verre (Linetty dal 2' st), Torreira, Praet; Ramirez (Caprari dal 3' st); Zapata (Kownacki dal 42' st), Quagliarella. All. Giampaolo.
Atalanta (3-4-1-2): Berisha; Masiello, Caldara, Palomino; Hateboer, De Roon (Gomez dal 17' st), Freuler, Spinazzola; Cristante; Petagna (Cornelius dal 22' st), Ilicic (Vido dal 27' st). All. Gasperini
Marcatori: Cristante (A) al 22' pt; Zapata (S) all'11', Caprari (S) al 15', Linetty (S) al 23' st.