Bergamo, 7 dicembre 2017 - La Dea d'Europa non tradisce mai: l'Atalanta si toglie anche la soddisfazione di battere il Lione e chiudere il girone al primo posto. Non esattamente un dettaglio, dal momento che ai sedicesimi di Europa League Gasperini eviterà  pericolosi incroci con le big scivolate dalla Champions. Decide la rete di Petagna. Il gol della Dea arriva al 10': Spinazzola al cross dalla sinistra sul secondo palo, Hateboer nel calciare al volo schiaccia il pallone che si impenna e diventa un assist involontario per Petagna. L'attaccante nerazzurro da due passi sfiora di testa e sigla l'1-0. La Dea resta imbattuta con 4 vittorie e 2 pareggi in un girone sulla carta impossibile. Partono i fuochi d'artificio: il minimo, per chi sta facendo la storia.

"Ho avuto risposte positive contro una squadra forte. Dopo queste settimane, abbiamo la sensazione di poter stare in questa competizione, di potercela giocare. Stasera abbiamo vinto con pieno merito" ha detto Gian Piero 
Gasperini, commentando il successo sul Lione nell'ultima giornata della fase a gironi di Europa League, che consente agli orobici di accedere ai sedicesimi da primi del girone". "Quest'anno ci stiamo togliendo grandi soddisfazioni, ora attendiamo il sorteggio", ha spiegato ai microfoni di Sky Sport. "Noi la sorpresa di Europa League? Speriamo. Dopo questo girone abbiamo maggior consapevolezza. C'è grande entusiasmo, continuiamo a vivere questa favola", ha proseguito. "Dove possiamo arrivare? Abbiamo più percentuale di trovare le meno forti, però siamo curiosi anche noi. Siamo arrivati primi, adesso pensiamo un po' al campionato".