Ultime notizie
 TV   FOTO E VIDEO BLOG SERVIZI LAVORO ANNUNCI CASA
MALTEMPO

La Madonnina si sveglia sotto la neve
Sono fiocchi da 2 milioni di euro

La circolazione stradale è difficoltosa: ci sono rallentamenti sulle tangenziali e in città. Qualche ritardo negli aeroporti. L'assessore Cadeo rende noto il costo del brutto tempo per il Comune

Dimensione testo Testo molto piccolo Testo piccolo Testo normale Testo grande Testo molto grande

Neve a Milano (Foto Newpress) Milano, 28 novembre 2008 - La città questa mattina si è svegliata sotto un manto di neve. Le precipitazioni continuano rendendo difficoltoso il traffico: ci sono rallentamenti sulle tangenziali e nei 'punti critici' di Milano. I vigili urbani e la Polstrada segnalano diversi incidenti, soprattutto tamponamenti con qualche ferito lieve, in città e sull'autostrada A4.

 

Negli aeroporti di Linate e Malpensa si registra qualche ritardo per la partenza di alcuni voli ma la situazione è sotto controllo.

 

L'assessore comunale all'Arredo urbano Maurizio Cadeo rende noto che gli interventi per rimuovere la neve sono costati a Palazzo Marino quasi due milioni di euro. Cadeo risponde così alle critiche mosse dal Codacons, che afferma che non è stato rispettato il piano antineve e che molti cittadini si sono lamentati a causa delle cadute. L'assessore precisa che sono stati utilizzati 130 mezzi spargisale alle 6.30 del mattino non appena è cominciato a nevicare.

 

Durante la giornata - spiega ancora l'assessore - sono scesi in strada altri 222 mezzi di piccole dimensioni per la distribuzione del sale, accompagnati da 151 pattuglie di polizia locale. Per ripulire i marciapiedi sono stati impegnati 800 spalatori. Verso le 11, nei quartieri di Lorenteggio, Barona e Baggio, dove la coltre ha raggiunto i 5 cm, sono intervenuti anche alcuni mezzi spazzaneve.

 

PIAZZALE BARACCA, DERAGLIA UN TRAM

Un tram della linea 16 è deragliato in piazzale Baracca, verso le 11: a causa della neve e del ghiaccio due ruote sono uscite dal binario. Secondo quanto riferisce l'Atm il mezzo sarebbe andato a sbattere contro un cartellone pubblicitario, un altro tram che andava nel senso opposto si sarebbe fermato per evitare lo scontro.

 

Secondo i vigili urbani, invece, il tram deragliato ha urtato quello proveniente dalla direzione opposta. Uno dei conducenti sarebbe rimasto lievemente contuso ma non ha voluto salire in ambulanza.

 

IL MALTEMPO NELLLE PROSSIME ORE

La neve è mista alla pioggia, secondo le previsioni meteorologiche le precipitazioni dovrebbero continuare per tutta la giornata su alcune zone della pianura Padana e sui rilievi. Da un paio di settimane a Milano è attivo il piano di intervento di Comune e Amsa in caso di nevicate e gelo.

 

Grazie alla collaborazione del centro Epson Meteo è stato studiato un modello che prevede le nevicate  e definisce le misure da adottare: sarà possibile presumere quando cadrà la neve su Milano e, in base a 5 livelli di allerta, verranno adottate diverse misure per garantire la sicurezza della circolazione in città.










Se il codice risultasse illeggibile CLICCA QUI per generarne un altro

 

LA FOTO DEL GIORNO

La bara di fronte a Palazzo Marino (Foto Newpress)

Di fronte al Comune
spunta una bara

Il feretro è il simbolo della protesta dei lavoratori dei cimiteri, che hanno scioperato contro il progetto di creare un'azienda speciale con cui esternalizzare tutti i funerali. Sulla bara si legge: "Qui vorrebbero far riposare il settore servizi funebri’’

Pancia da birra

DAL WEB

Questo pazzo
pazzo mondo

Curiosità dalla Rete

e non solo

a cura di Matteo Leonelli